Fin dalla sua nascita la Psicologia ha cercato di porre rimedio a problemi emotivi.

Un efficace approccio alla gestione gestione di queste difficoltà nasce e si sviluppa negli anni’60 con la diffusione della Terapia Cognitivo Comportamentale.

Tale approccio pone le sue basi sulla modificazione di comportamenti e modalità di pensare il mondo  che risultano poco funzionali.

Infatti agendo in maniera diretta e intenzionale su determinati comportamenti e modi di pensare, sarà possibile risolvere numerose difficoltà che magari sono presenti da molto tempo.

La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale ha assunto ormai da molti anni il ruolo di trattamento psicologico di elezione la maggior parte dei problemi psicologici e psichiatrici.

La CBT agisce modificando abitudini e routine di comportamento che il soggetto utilizza ormai da tempo ma con scarsi risultati.

Purtroppo il nostro cervello funziona così!

Nel senso che l’essere umano è portato naturalmente a utilizzare gli stessi comportamenti anche se risultano poco efficaci e funzionali, per il semplice fatto che per l’essere umano è importante seguire UNA STRADA CHE CONOSCE.

Dona molta sicurezza!

Purtroppo, però, a volte sono proprio i percorsi che già conosciamo a crearci difficoltà e quindi è importante notarlo e darci la possibilità di cambiare.

Questa è la possibilità che ci dona la Psicologia Cognitivo Comportamentale!

Modificare comportamenti e pensieri per vivere più serenamente e con meno problemi.

Nel video scoprirai le diverse caratteristiche della Terapia Cognitivo Comportamentale e come le ho integrate nel mio lavoro in Studio