DISTONIA FOCALE E GENERALIZZATA

Studio Bios si occupa degli aspetti psicologici e di benessere dei pazienti affetti da DISTONIA

Cos’è’?: La distonia è una difficoltà motoria caratterizzata dalla presenza di spasmi muscolari involontari e protratti che determinano posizioni anormali del corpo e movimenti di torsione. Il soggetto assume posizioni innaturali e le mantiene per tempi prolungati.

La distonia rientra tra i disturbi del movimento.

Se questa malattia inizia durante l’infanzia tende a diffondersi fino a colpire molte parti del corpo e dà luogo ad una distonia generalizzata. Se, invece, i movimenti anormali compaiono in età adulta rimangono, in genere, localizzati ad una sola parte del corpo; queste malattie sono note come distonie focali.

La più comune forma di distonia focale è il torcicollo spasmodico ma anche le palpebre, il viso, la mandibola o le mani possono essere colpite da distonie focali di quei distretti.

La distonia non discrimina: colpisce tutte le razze e tutti i gruppi etnici. La distonia non è infettiva né contagiosa.
La distonia non è una malattia terminale ma, specialmente nelle forme più gravi, è fortemente invalidante e può modificare in maniera sostanziale la qualità della vita di chi ne soffre.
Le distonie che colpiscono una sola parte del corpo si dicono focali e sono anche conosciute con nomi comuni particolari:

  • Blefarospasmo quando è colpita la zona delle palpebre.
  • Torcicollo spasmodico quando vengono interessati i muscoli del collo.
  • Sindrome di Meige quando sono interessati i muscoli della faccia.
  • La Disfonia spasmodica si ha quando vengono colpite le corde vocali.
  • Crampo dello scrivano, Crampo del musicista ecc. sono nomi piuttosto impropri (infatti non si tratta di crampi) quando ad essere interessati sono i muscoli dell’arto superiore o della mano, a seconda del tipo di movimento che è disturbato dalla distonia.         (www.distonia.it)

Disturbi psicopatologici collegati a sintomi distonici

La distonia è una malattia che viene studiata come un disturbo neurologico. Tuttavia, nella maggior parte dei pazienti distonici, troviamo una sintomatologia psicologica importante. Questo è dovuto ai forti cambiamenti corporei che la malattia produce.

Cambiano logicamente gli aspetti psicomotori: la deambulazione, il modo di scrivere, di parlare, ecc. Nella distonia, come nella maggior parte delle malattie che comportano una disabilità fisica, possono apparire una serie di alterazioni emotive che sorgono proprio dall’incapacità di controllare i movimenti spasmodici e dall’incapacità di controllare il proprio corpo.

A seguito di ciò può sorgere un forte stato di Ansia e di Depressione che sono curabili efficacemente attraverso l’approccio Cognitivo Comportamentale e Psicosomatico

 Tecniche utilizzate presso lo Studio Bios:

  • Tecniche cognitive e comportamentali
  • Ristrutturazione cognitiva
  • Desensibilizzazione sistematica in immaginazione
  • Problem Solving per ovviare a una bassa autostima
  • Ricerca di Autostima
  • Inoculazione di stress: diminuzione di ansia e stress (Meichenbaum).
  • Rilassamento (Jacobson, Ttraining Autogeno) e Respirazione diaframmatica
  • Mindfulness
distonia focale mano
distonia pianoforte
trainng psicologia distonia